(Finanza.com) Il costo dei prestiti alle imprese si è gradualmente ridotto dall’inizio dell’anno. Dai sondaggi condotti in primavera sono emersi segnali di attenuazione delle difficoltà di accesso al credito. Tuttavia i miglioramenti restano incerti e prosegue la debolezza delle quantità erogate. E’ quanto emerge dal Bollettino economico della Banca d’Italia. “Le prospettive del credito – prosegue il Bollettino di Via Nazionale – restano condizionate dal perdurare delle tensioni sui mercati finanziari internazionali e dallo sfavorevole quadro economico, che si riflette sulla domanda da parte di imprese e famiglie e sulle valutazioni degli intermediari riguardo al loro merito di credito”.