(Finanza.com) Nell’ipotesi che lo spread tra il rendimento del Btp a dieci anni e quello del corrispondente titolo tedesco si mantenga intorno ai 450 punti base, il Pil italiano si ridurrebbe, in media d’anno, del 2% nel 2012 e dello 0,2% nel 2013. E’ quanto sostiene la Banca d’Italia nel suo Bollettino economico.