(Finanza.com) Dopo Intesa SanPaolo e Unicredit, le altre banche italiane pubblicheranno i conti del secondo trimestre alla fine di agosto. Una di queste è il Banco Popolare, con il Cda sui conti in programma il prossimo 28 agosto. “I risultati del Banco non dovrebbero rappresentare un catalyst – scrive Equita nella nota odierna – ma confermiamo la nostra forte convinzione positiva sul titolo perché è il più cheap del settore (25% di sconto sui competitor) e perché grazie alla migrazione ai modelli avanzati il Core Tier dovrebbe raggiungere il 9,4% contro il 7,4% del primo trimestre”. Inoltre, spiega il broker, l’istituto scaligero è l’unico tra le popolari ad aver ridotto gli impieghi negli ultimi due anni “quindi il costo del rischio dovrebbe risentire meno delle scenario macro sfavorevole”. A Piazza Affari il titolo del Banco Popolare cede l’1,20% a 0,961 euro, ma Equita conferma il buy con target a 2,3 euro.