(Finanza.com) Banche di nuovo sotto pressione a Piazza Affari. Dopo i ribassi di ieri anche nei primi scambi odierni le vendite si concentrano sui principali istituti di credito quotati a Milano. A pesare il mancato accordo per gli aiuti alla Grecia e la minaccia di Moody’s di togliere la tripla A anche al Fondo salva-Stati. E così a Piazza Affari Banco Popolare cede l’1,30% a 1,11 euro, Ubi Banca l’1,30% a 2,716 euro, Monte dei Paschi lo 0,70% a 0,20 euro, Intesa SanPaolo lo 0,60% a 1,213 euro, Unicredit lo 0,50% a 3,434 euro.