Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha proclamato il nome del suo candidato alla guida della Banca Mondiale.

Si chiama Jim Yong Kim ed è un medico di origini sudcoreane. La “lotta” per la Presidenza della Banca Mondiale si fa di giorno in giorno più avvincente. Adesso è arrivato il momento di conoscere il candidato definito da Barck Obama: Jim Yong Kim.

52 anni, americano, medico di professione. Ha origini sudcoreane ed è un luminare della scienza. Al momento è il 17esimo presidente del Dartmouth College: si tratta di una delle otto università “elitarie” private degli Stati Uniti.

Jim Yong Kim è nato a Seul ma all’età di 5 anni si è trasferito in America ed oggi è il primo asiatico alla guida di un college americano, tra l’altro tra i più prestigiosi tra quelli a stelle e strisce.

Il candidato alla guida della Banca Mondiale deve comunque essere una persona che si distingue anche per l’impegno umanitario. Jim Yong Kim lo è visto che nel mondo si conosce l’impegno profuso per la lotta all’AIDS e alla tubercolosi.

Obama spera che con la sua designazione, arrivata dal confronto con altri 10 candidati, si possa in un certo senso mettere fine alle rivendicazioni dei paesi emergenti all’indirizzo della Banca Mondiale.