(Finanza.com) I primi sei mesi del 2012, si legge nella nota diramata da Banca Generali, sono risultati molto positivi in termini di raccolta netta, crescita degli utili e solidità patrimoniale. L’istituto di credito si attende un consolidamento di queste positive dinamiche nei prossimi mesi, pur nella consapevolezza dell’elevato grado di volatilità dei mercati finanziari e delle dinamiche macroeconomiche. Il Cda ha inoltre nominato per cooptazione Paolo Vagnone, direttore generale e country manager per l’Italia di Assicurazioni Generali, a consigliere non esecutivo della società. Infine, è stato stipulato l’atto di fusione per incorporazione di Bg Sgr in Banca Generali che avrà efficacia a partire dal 1° settembre.