La Guardia di Finanza sta eseguendo sette ordinanze di custodia cautelare nei confronti di soggetti coinvolti in una presunta truffa all’istituto bancario Carige. In corso anche perquisizioni a Genova, Milano e La Spezia e il sequestro di beni per 22 milioni. Nei confronti dei destinatari dell’ordinanza emessa dal gip del tribunale di Genova i reati ipotizzati sono, a vario titolo, associazione a delinquere, truffa aggravata, riciclaggio e intestazione fittizia di beni.

Arrestato Giovanni Berneschi, vicepresidente dell’Abi ed ex presidente del cda della banca. Nei suoi confronti sono stati disposti gli arresti domiciliari per presunta truffa e riciclaggio ai danni di Carige. Ai domiciliari anche l’ex amministratore di Carige Vita Nuova, Fernando Menconi. Indagati anche Francesca Amisano, nuora di Berneschi, Ernesto Cavallini e Callai. L’ordinanza emessa dal gip di Genova, Adriana Petri, ipotizza l’associazione per delinquere transnazionale, intestazione fittizia e riciclaggio, probabilmente effettuato per la rilevazione delle quote di un albergo a Lugano.

Foto by InfoPhoto