(Finanza.com) Partenza prudente per la Borsa di Milano con l’indice Ftse Mib che aggiornato nuovamente i minimi storici a 12.295 punti. A far paura è lo spread Btp-Bund che ha fondato quota 530 punti base tornando sui livelli dello scorso novembre. Ieri, a complicare la situazione, la richiesta di aiuti da parte della Catalogna al governo di Madrid. Questa mattina Moody’s ha dato una sforbiciata alle prospettive dell’EFSF, il fondo salva-Stati europeo, portando l’outlook da stabile a negativo. Riflettori accesi anche sulla visita della Troika ad Atene. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib guadagna lo 0,40% a 12.400 punti, mentre il Ftse All Share avanza dello 0,10% a quota 13.440.