(Finanza.com) Partenza incerta per la Borsa di Milano. Ieri il listino milanese ha bruciato circa 14 miliardi di euro di capitalizzazione, vanificando il rimbalzo delle ultime sedute. I mercato sono rimasti delusi dalle parole di Mario Draghi. Il presidente dell’Eurotower ha dichiarato che la Bce è pronta ad utilizzare misure non convenzionali, senza però fornire maggiori dettagli. Incertezza che ha proco vaco anche la repentina salita dello spread Btp-Bund, passato dai circa 450 punti base di ieri mattina ad oltre quota 500 punti base. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib cede lo 0,10% a 13.280 punti, mentre il Ftse All Share viaggia sulla parità a quota 14.220.