(Finanza.com) Partenza in moderato rialzo per la Borsa di Milano dopo l’exploit di venerdì, quando l’indice Ftse Mib aveva mostrato un balzo di oltre il 6%. Standard & Poor’s ha fatto sapere che l’Italia si trova ad affrontare una recessione più profonda di quanto stimato in precedenza. L’agenzia Usa ha così declassato il rating di ben 15 istituzioni finanziarie, confermando però i giudizi di Unicredit e Intesa SanPaolo. Nel fine settimana la Troika ha dichiarato che il governo di Atene è sulla buona strada anche se sono necessari altri sforzi. Il sentiment resta positivo in scia al dato Usa sui nuovi occupati non agricoli di luglio, cresciuti di 163 mila unità ben oltre le attese ferme a 100 mila unità. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib guadagna circa lo 0,5% in area 14.200 punti.