(Finanza.com) Partenza in moderato rialzo per la Borsa di Milano con lo sguardo degli investitori proiettato al vertice di Bruxelles. Sul tavolo tre temi chiave: crescita, unione bancaria e maggiore integrazione. Il premier Monti si è speso negli ultimi giorni per far passare la proposta di uno scudo anti spread, uno strumento in grado di comprare titoli di Stato sul secondario per raffreddare le tensioni sui debiti periferici. Ieri Milano ha accelerato nel pomeriggio sfruttando i dati Usa migliori delle attese, in particolare le pending home sales, salite a maggio del 5,9% con attese ferme a +1,1%. Dopo i rialzi di Tokyo e Wall Street, nei primi scambi di giornata a Piazza Affari il Ftse Mib guadagna lo 0,3% in area 13.350 punti, mentre il Ftse All Share avanza dello 0,25% a quota 14.280.