(Finanza.com) Perdite semestrali registrate da Aviva, a causa di perdite da 876 milioni di sterline legate ai mancati investimenti nel ramo statunitense del gruppo assicurativo britannico, che verrà probabilmente dismessa insieme ad altre 15 unità, secondo i piani di ristrutturazione del gruppo. In totale le perdite sono salite a 477 milioni di sterline nel semestre terminato lo scorso 30 giugno. i profitti pre-tasse sono invece rimasti costanti a 658 milioni di sterline. Il profitto operativo è sceso del 10%, a 935 milioni di sterline a causa della debolezza dell’euro sulla sterlina, sotto le attese degli analisti che si attestavano a circa 1 miliardo di sterline. Al momento il titolo a Londra cede circa un punto e mezzo percentuale.