La Grecia è talmente tanto in crisi e la situazione si sta facendo così delicata anche per la gestione del supporto economico al paese, che qualche economista inizia a dare per buona l’ipotesi che l’Europa vada avanti anche senza questo paese.

L’Eurozona può e deve andare avanti anche senza il contributo della Grecia. E’ questo quello che pensano un po’ tutti i capi di stato e di governo dell’UE, un pensiero formalizzato da Wolfgang Schauble che è il ministro delle finanze tedesco.

Le sue dichiarazioni sono state rilasciate al Theinische Post, un quotidiano. In pratica ha detto che la Germania è favorevole alla permanenza della Grecia nell’area euro ma questo paese deve onorare gli impegni presi nei confronti delle istituzioni dell’Unione.

Se non riesce a rispettare gli impegni presi, visto che l’Europa non obbliga alcun stato a farne parte, sarà il caso di valutare meglio l’uscita della Grecia dall’euro. Intanto alla penisola ellenica servono nuovi aiuti economici.

I fondi ci sono ma la Grecia deve dimostrare di varare le riforme che ha promesso di mettere in campo. Altrimenti l’intesa diventa poco equa.

In Grecia cosa sta succedendo? Il leader Venizelos che sta cercando di mettere in piedi il governo dovrà avviare una serie di colloqui per mediare con i suoi avversari ed evitare di tornare alle urne.