(Finanza.com) Mossa a sorpresa della Reserve Bank of Australia che ha portato il costo del denaro al 3,25% dal 3,5% precedente. Il consensus si attendeva un nulla di fatto. “Il picco degli investimenti è atteso il prossimo anno ma è probabile che sia inferiore rispetto a quanto previsto in precedenza”, ha rimarcato il governatore della Rba, Glenn Stevens. Inoltre Stevens ha sottolineato che la crescita in Cina ha rallentato “e l’incertezza su prospettive a breve termine è maggiore di quanto non fosse qualche mese fa”.