(Finanza.com) Tassi invariati, come da previsioni. La Reserve Bank of Australia, la banca centrale del Paese, ha confermato nella notte i tassi di riferimento al 3,5%. Una decisione ampiamente prevista dagli analisti e che conferma il quadro di stabilità del Paese che, comunque, non rimane immune dai rischi provenienti dall’estero.
Durante il 2012 la banca centrale aveva già ritoccato al ribasso i propri tassi nel mese di maggio e giugno, per un taglio complessivo di 75 punti base. Ricordiamo inoltre che ad agosto la RBA aveva alzato le proprie stime di crescita del PIL portandole al 3,5% rispetto al 3% annunciato precedentemente.