La raffica di aumenti che in genere arriva con il nuovo anno, nel 2017 riguarderà anche le tariffe postali. Chi vorrà usufruire di alcuni servizi messi a disposizione da Poste Italiane, si troverà infatti a dover sborsare cifre superiori rispetto a quelle attuali. Una notizia che non piacerà affatto, soprattutto a coloro che usufruiscono spesso di tali servizi. Ma vediamo cosa cambierà a partire dal giorno 10 gennaio del nuovo anno che sta ormai per giungere.

Gli aumenti delle tariffe postali riguarderanno soprattutto raccomandate e assicurate. Per quanto riguarda le prime, spedire una raccomandata significherà spendere 50 centesimi in più. Se si considera la tariffa base (il prezzo per la spedizione è legato al peso della raccomandata stessa), prevista per lettera da 20 grammi, il prezzo salirà ad esempio da 4,50 a 5 euro. Ancor più alto il rincaro di prezzo per le raccomandate internazionali, che invece aumentano di ben 65 centesimi. L’incremento di 50 centesimi riguarda anche il costo delle comunicazioni connesse alle notifiche (ossia Comunicazione Avvenuta Notifica, Comunicazione Avvenuto Deposito, altre comunicazioni  di atti giudiziari). Per chi utilizza il servizio professionale dedicato alla spedizione delle raccomandate, l’aumento si riduce invece a solo 10 centesimi (servizi Raccomandata Pro e Raccomandata Smart).

Per quanto riguarda invece la posta assicurata, le tariffe aumentano nel caso in cui la spedizione sia superiore ai 20 grammi di peso e salgono di 35 centesimi. Chi vuole spedire, ad esempio, un plico di circa 50 grammi e del valore fino a 50 euro, pagherà una somma di 7,25 euro (contro i precedenti 6,90 euro). Per quanto riguarda infine la posta assicurata internazionale, gli aumenti delle tariffe si assestano attorno ai 60 centesimi.