Con il primo gennaio 2016 scattano gli aumenti dei pedaggi per usufruire delle autostrade italiane. Si tratta di aumenti piuttosto consistenti, che certamente non saranno graditi alle associazione dei consumatori e ai consumatori stessi. Il record dei rincari spetta al tratto Torino-Milano, le cui autostrade aumenteranno del ben 6,5 per cento. Fra gli altri rincari consistenti si piazzano anche il 3,45 di maggiorazione per il pedaggio sulla Strada dei Parchi e il più 2,10 per cento per la Tangenziale Est.

Aumenti consistenti anche per Autostrade per l’Italia (più 1,09 per cento), per la Pedemontana Lombarda (più 1 per cento) e per Attiva (più 0,03 per cento). L’aumento medio, stando a quanto calcolato dal Ministero delle Infrastrutture, si attesterebbe intorno allo 0,86 per cento.

Tutti i rincari su ogni tratto autostradale

ATIVA 0,03%

Autostrade per l’Italia 1,09%

SATAP Tronco A4 6,50%

Strada dei Parchi 3,45%

TEEM 2,10%

Pedemontana Lombarda 1,00%

Autostrade: aumenta anche canone Telepass

Per quanto riguarda i rincari delle autostrade italiane, questi non saranno relativi soltanto al pedaggio per usufruirne ma anche al canone del Telepass, per chi ne possiede uno in abbonamento. Sempre a partire dal mese di gennaio 2016 infatti, il canone del Telepass praticamente raddoppia: l’opzione Premium passa infatti dai precedenti 78 centesimi a 1,50 euro al mese per coloro che hanno un contratto Family, Twin o Telepass con Viacard. Per maggiori informazioni cliccate qui.