L’Agenzia delle Entrate ha diramato una circolare (clicca qui per leggerla) per illustrare le modalità con cui erogare il bonus Irpef di 80 euro in busta paga. Il credito sarà riconosciuto ai lavoratori dipendenti “e assimilati” con un reddito fino a 26 mila euro.

Nella circolare si legge che: “L’importo del credito è di 640 euro per i possessori di reddito complessivo non superiore a 24.000 euro; in caso di superamento del predetto limite di 24.000 euro, il credito decresce fino ad azzerarsi al raggiungimento di un livello di reddito complessivo pari a 26.000 euro“.

La precisazione più importante del documento riguarda specifiche categorie di lavoratori: “I soggetti titolari nel corso dell’anno 2014 di redditi di lavoro dipendente e dei redditi assimilati, le cui remunerazioni sono erogate da un soggetto che non è sostituto di imposta, tenuto al riconoscimento del credito in via automatica, possono richiedere il credito nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta 2014, secondo modalità che saranno specificate nei modelli delle dichiarazioni dei redditi, e, conseguentemente, utilizzarlo in compensazione o richiederlo a rimborso“.