Da un articolo su idealista abbiamo appreso che la nuova legge di stabilità varata dall’attuale Governo Monti, porta con sé parecchie novità all’interno del settore immobiliare. Fra quelle più importanti vi segnaliamo l’aumento dell’aliquota sulla ristrutturazione delle abitazioni che passa dall’10% al 11% a gennaio 2013. Oltre a questa, c’è una riduzione anche sull’aliquota per chi acquista una nuova abitazione solamente fino a dicembre. Andiamo a vedere nello specifico queste due novità.

Per chi decide di acquistare una nuova abitazione, attualmente si paga un aliquota ridotta al 4% se si tratta di abitazione principale (“prima casa”); in caso non si trattasse di abitazione principale l’aliquota è del 10% fino al 31 dicembre e dal primo gennaio passerà all’11%. L’iva si paga solamente nel caso in cui si acquisti un’abitazione da un’impresa che l’ha costruita entro 5 anni dalla fine dei lavori, non nel caso in cui ci sia una compravendita fra privati, in quel caso è necessario pagare l’imposta catastale e di registro.

Le ristrutturazioni, invece, sono il secondo settore edilizio toccato da questa legge di stabilità. Oltre alle detrazione del 50% per le ristrutturazioni è previsto un regime di iva agevolata sugli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, purché realizzati su immobili a destinazione residenziale. Per questa tipologia di lavori, attualmente è applicata l’iva al 10% e dal 1 gennaio 2013 passerà all’11%.

Visita idealista.it