A poco più di un’ora dall’apertura di Wall Street, i futures sui principali indici azionari statunitensi anticipano un inizio di seduta positivo con progressi che vanno dallo 0,2% per lo S&P500 allo 0,4% per il Nasdaq. Le borse statunitensi beneficerebbero, così, del migliorato clima sulle borse europee per le attese che in Grecia possa formarsi al più presto un Governo e nonostante il rialzo dei rendimenti spagnoli nell’asta che si è tenuta oggi. Molto attesa è anche la riunione del Fomc che inizierà oggi per concludersi domani.

Occhi puntati su G-20 e Fed

L’attenzione degli investitori è ancora puntata sulle riunioni del G-20, che terminerà oggi, e della Fed, che annuncerà le decisioni di politica monetaria domani. In particolare, con riferimento alla seconda, gli investitori si attendono domani interventi a sostegno dell’economia, i cui effetti si farebbero sentire nella seconda parte dell’anno.

La situazione all’interno dell’area Euro continua a rimanere critica. Nonostante in Grecia la formazione di un Governo di unità nazionale sia più vicina, continuano le tensioni sulla Spagna, dove i rendimenti dei titoli a 12 e 18 mesi collocati oggi sono raddoppiati rispetto all’asta dello scorso mese. Tuttavia gli investitori hanno preferito focalizzarsi sul buon andamento della domanda, che ha più che coperto le necessità di finanziamento della Spagna, piuttosto che sul balzo dei rendimenti.

L’agenda economica di oggi in USA vede la pubblicazione del dato sulle costruzioni di nuove case, che dovrebbe leggermente salire rispetto al mese scorso, pur rimanendo su un valore storicamente basso, confermando un leggero miglioramento per il settore.

Il focus oggi dovrebbe essere sui tecnologici, con Oracle che guadagna oltre il 3% nel trading pre-apertura dopo avere annunciato risultati in linea con le attese più ottimistiche degli analisti, e Microsoft in rialzo dello 0,9% grazie alla presentazione del tablet che dovrebbe fare concorrenza all’iPad di Apple.