(Finanza.com) Viaggiano in moderato ribasso i futures sulla Borsa di New York, facendo presagire un’apertura debole Oltreoceano in attesa delle trimestrali e del nuovo intervento del numero uno della Fed, Ben Bernanke. Il contratto sull’indice Dow Jones perde lo 0,12%, mentre quello sull’S&P 500 cede lo 0,27%. Poco mosso anche il future sul Nasdaq a -0,04%. “Come accade spesso nelle ultime settimane, una direzione più precisa ci sarà questo pomeriggio all’apertura dei listini statunitensi – afferma Vincenzo Longo, market strategist of IG Markets Italy – Il discorso di ieri di Bernanke ha confermato la nostra view di un intervento espansivo più spostato in avanti nel tempo”. E aggiunge: “Continuiamo a ripetere che i dati dovranno essere particolarmente brutti prima che la Fed si esponga con iniezioni di liquidità. In ottica temporale ci aspettiamo che qualche manovra possa essere fatta a settembre”. Per quanto riguarda il nuovo intervento di Bernanke, atteso alle 16 ora italiana, “non ci aspettiamo che il presidente della Fed possa annunciare qualcosa in più rispetto a quanto detto ieri. Medesima considerazione per il Beige Book di questa sera” ribadisce Longo. Oggi la scena e l’attenzione del mercato verrà catturata dall’earning season, con i numeri di Bank of America, Ebay e American Express. Sul fronte macro in uscita nel pomeriggio due dati dal settore immobiliare: l’avvio dei cantieri edili e i permessi edilizi di giugno negli Stati Uniti.