I profitti degli assicuratori nel 2012 si sono ridotti del 5%. Lo segnala un report di Ernst&Young, nel quale si segnala come, mentre lo scenario economico per l’Eurozona mostra una tendenza alla ripresa per il 2013, banche e società assicurative dovranno affrontare un altro anno particolarmente difficile nel quale il divario fra Nord e Sud d’Europa diventerà ancor più profondo.
I bassi ritorni sugli investimenti, combinati con la recessione che ostacola la crescita del settore hanno pesato sugli utili delle società assicurative dello scorso anno. Nel 2013 si prevede una flessione ulteriore: il calo negli ultimi due anni potrebbe raggiungere il -12%.
Nell’ultimo Ernst & Young Eurozone Financial Services Forecast inoltre si prevede che la disoccupazione raggiungerà un picco di 20 milioni di senza lavoro alla fine dell’anno e contemporaneamente i premi da assicurazioni del ramo vita soffriranno per il conseguente calo dei contributi pensionistici.
Il mercato italiano delle assicurazioni ramo vita, si legge nel rapporto, è stato il più colpito, con un calo di oltre il25% dei premi negli ultimi due anni. Si stima che la continua diminuzione del reddito reale delle famiglie italiane porterà ad un’ulteriore contrazione del 4% nel 2013