Quale risposta dare alle alluvioni sempre più frequenti? Una delle alternative possibili è stata tirata fuori dal sottosegretario alla presidenza del consiglio Graziano Delrio: una polizza obbligatoria per chi ha una casa che si trova in zone a rischio. Questo passo permetterebbe allo Stato di risparmiare ogni anno milioni di euro da destinare alla ricostruzione.

Quanto potrebbe costare questa assicurazione? Al momento sul mercato assicurativo italiano l’offerta è molto limitata ed i costi sono piuttosto elevati. Si parla di duemila euro all’anno – ma probabilmente il costo dovrebbe scendere se la polizza dovesse diventare obbligatoria.

Andando nello specifico, cosa accade se vogliamo assicurare un appartamento di 100 metri quadri con un massimale di centomila euro per danni provocati da alluvioni, inondazioni o terremoto, e una responsabilità civile abbinata di 500.000 euro? Il premio ovviamente dipende dalla città e dai rischi che si corrono.

E così si passa dai 300 euro di Milano ai 333 di Bologna, fino ai 344 di Roma ed ai 362 di Firenze – ma se si abita a piano terra il premio ovviamente aumenta e raggiunge i 413 euro. Ovviamente il premio sale a Genova – 403 euro, che diventano 475 se si abita a piano terra -, ed Alessandria – 447 euro, e 519 al piano terra – su fino a Reggio Emilia – 923 euro.

Il premi sale ancor di più se si vive in zone a forte rischio come L’Aquila o Messina. In queste due città la polizza arriva a prevedere un premio di – rispettivamente – 1.577 e 1.670 euro.

photo credit: anpasnazionale via photopin cc