Confortanti dati giungono dal comparto assicurazioni per quanto riguarda i prezzi dell’RC Auto. Secondo uno studio condotto da Facile.it in collaborazione con Assicurazione.it emerge che il premio medio pagato per un assicurazione RC auto annuale è pari ad agosto è stato pari a 630,51 euro con una variazione del -8,60% rispetto a sei mesi precedenti, 689,87 euro e del -13,71% rispetto allo stesso mese del 2013, 730,71 euro. Lo studio ha rivelato anche che, confrontando i preventivi delle varie compagnie assicurative, si può ottenere un risparmio medio del 68%.

Questo il resoconto nazionale. Ma cosa varia a livello regionale? Dal punto di vista dei prezzi, nessuna sorpresa. Le regioni in cui il premio medio pagato per l’assicurazione auto è più alto in assoluto sono la Campania (1.169,40€), la Puglia (1.022,11€) e la Calabria (929,15€), tutte con premi che doppiano le Regioni con i valori più bassi, vale a dire Valle d’Aosta (438,20€) e Friuli Venezia Giulia (446,41€). Rispetto ad agosto 2013, le regioni che hanno registrato i cali più consistenti, invece, sono state Marche (-18,35%), Puglia (-18,33%) e Toscana (-18,07%).  Di seguito una tabella riassuntiva dei prezzi medi per l’RC auto e delle variazioni semestrali e annuali elaborata dall’Osservatorio di Facile.it (foto ufficio stampa).

Premio in €

% -6mesi

% -12mesi

Abruzzo

513,25

-15,59%

-15,62%

Basilicata

559,37

-8,12%

-11,16%

Calabria

929,15

-7,24%

-13,00%

Campania

1.169,40

-7,84%

-15,26%

Emilia Romagna

652,53

-8,32%

-16,43%

Friuli Venezia Giulia

446,41

-0,31%

-7,06%

Lazio

536,69

-8,52%

-16,08%

Liguria

553,21

-0,19%

-5,78%

Lombardia

483,39

-9,75%

-11,37%

Marche

591,30

-3,01%

-18,35%

Molise

555,72

-15,10%

-11,99%

Piemonte

474,24

4,88%

-14,82%

Puglia

1.022,11

-10,84%

-18,33%

Sardegna

574,93

-10,72%

-14,51%

Sicilia

630,60

-13,26%

-15,46%

Toscana

502,42

-7,71%

-18,07%

Trentino Alto Adige

462,91

-10,55%

-17,01%

Umbria

589,31

-9,77%

-7,42%

Valle d’Aosta

438,20

-2,80%

-1,38%

Veneto

453,75

-10,17%

-10,56%

Italia

630,51

-8,60%

-13,71%