La moderna concezione della casa, impone lo sfruttamento del singolo centimetro dell’appartamento. La progettazione degli interni punta a diminuire sempre più lo spazio destinato al bagno, a favore degli altri locali.

Per questa ragione è utile concepire spazi ben sfruttati, e quindi puntare ad economizzare i metri quadri così da ottenere un arredobagno che possa soddisfare a pieno le nostre esigenze.

Le tipologie di bagno più in voga, da sempre, sono quelle lunghe e strette. Tanto che molti clienti domandano “ma come possiamo sfruttare al meglio questo budello?” Primo passo da compiere è l’eliminazione del calorifero, con l’inserimento di un termoarredo (per la maggiore va il classico scaldasalviette), da posizionare su una parete (meglio se sopra un accessorio come il bidet) così da guadagnare dai dieci ai venti cm, che fanno davvero comodo.

La scelta dei sanitari: prima di farsi conquistare dall’estetica, ricordatevi che stiamo lottando con gli spazi. Perciò meglio puntare in questa fase all’analisi delle dimensioni, cercando di inserire sanitari di larghezza contenuta (stando sotto i classici e canonici 40 cm di larghezza).

Scegliere la doccia piuttosto che la vasca è fondamentale: ovvio che se lo spazio è contenuto, meglio installare un piatto doccia piuttosto che una vasca. Ve la potrete cavare con un ingombro da cm 70×70. Se poi si vuole anche aggiungere un tocco di confort in più, si può scegliere di aggiungere 3-4 getti sulle pareti per dare l’effetto della doccia idromassaggio.

E il mobiletto bagno? La scelta io la farei ricadere su un lavabo in Corian da cm 60, con un bel cassettone sotto integrato. Suggerisco il Corian, in quandto più sottile e quindi concede maggiori spazi da sfruttare per il mobile da bagno. Così facendo otterrete un mobiletto da bagno con sopra il lavabo. Come dire, un lavabo sospeso con sotto il mobiletto. E aggiungerei anche dei pensili sospesi come contenitori: so che forse i pensili sospesi possono far pensare ad un soggiorno o alla cucina, ma oggi il bagno è concepito come uno spazio da arredare, non solo da sfruttare.