Chi non conosce Bernard Arnault e non sa che si tratta dell’uomo più ricco di Francia, o anche del quarto uomo più ricco del mondo, non ha nessun interesse a conoscere la decisione di trasferimento di questo magnate. Ecco invece l’importanza della sua decisione. 

L’uomo più ricco di Francia ha deciso di inoltrare la domanda per ottenere la cittadinanza belga. Chiaramente alle domande dei giornalisti ha sempre negato l’eventualità ma adesso, un articolo del quotidiano “Le libre belgique”, dà per certa questa richiesta.

In fondo, Arnault, che è nato nella zona settentrionale del Nord-Pas di Calais, ha dei legami molto forti con il Belgio, sia affettivi, sia professionali. La notizia e le motivazioni non hanno lasciato indifferenze l’opinione pubblica francese.

Il fatto è che sembra ci sia nell’aria una volontà, da parte del governo di Hollande, d’introdurre una tassa marginale del 75% sui cittadini più ricchi, quelli dotati di un cospicuo gruzzoletto. Al momento, la tassa in questione ha un’aliquota al 48%.

Quindi, la Francia, è preoccupata di perdere il suo principale contribuente. Arnault, infatti, andrebbe a pagare le tasse su un patrimonio di ben 21 miliardi di euro.

Arnault ha 63 anni ed ha costruito la sua fortuna sul cosiddetto “impero del lusso”, capitanato dalla famosa maison Christian Dior.