Apertura poco sopra la parità prevista per Wall Street mentre in Europa si moltiplicano le preoccupazioni sulla situazione globale, soprattutto dopo che l’agenzia di rating Standard&Poor’s ha emesso un report nel quale sostiene il prossimo peggioramento della recessione nell’Eurozona e in particolare in Italia e Spagna.

Calano le Borse europee e salgono gli spread, con quello tra Btp e bund tedeschi tornato vicino all’area deli 360 punti base. In questo quadro, a circa un’ora e mezza dall’apertura il future sul Dow Jones segna un +0,17%, quello sul Nasdaq un +0,20% mentre il contratto sullo S&P500 avanza dello 0,10%. Sul fronte macro, nel pomeriggio sono attesi dagli Usa l’indice Case/Schiller annuale a luglio (lo si attende in calo allo 0,7% dal precedente 0,94%), il dato sulla fiducia dei consumatori e l’indice mensile dei prezzi delle case a luglio. Sul fronte societario, -2,85% nell’afterhours per Red Hat. La società di software open source ha annunciato di aver chiuso il secondo trimestre fiscale con un utile in calo da 40 a 35 milioni di dollari. L’utile per azione (eps) in versione adjusted, pari a 28 centesimi, è risultato di un cent inferiore alle attese. Sostanzialmente in linea con le stime il fatturato, salito da 281,3 a 322,6 milioni. Cede oltre il 2% nel pre-market il titolo Caterpillar dopo che la compagnia ha lanciato un warning dicendo di prevedere solo una “modesta crescita economica nei prossimi anni” che danneggerà i risultati del gruppo. Profondo rosso ieri per Facebook, che ha perso il 9,06% in scia alla valutazione del settimanale finanziario statunitense Barron’s, secondo cui il titolo della società di Menlo Park non varrebbe più di 15 dollari. Seduta invece positiva per Google (+2,1%) che nel corso della seduta ha toccato un nuovo massimo storico a 750,04 dollari. Negli ultimi tre mesi il titolo Goog ha guadagnato oltre il 30 per cento. Lettera invece su Dell (-1,98%) e Hp (-2,16%) spinte al ribasso dal taglio del prezzo obiettivo a 12 e 18 dollari (da 14 e 19$) annunciato dagli analisti di Evercore.