I listini di Piazza Affari ed in particolare il Ftse Mib è secondo solo al Dax tedesco in quanto a perdite.

Eppure dopo il meeting tra i banchieri di tutto il mondo, i mercati sembrano aver ottenuto uno stimolo positivo per riaprire la settimana. Ecco cos’è successo per esempio a Milano.Piazza Affari ha visto accelerare i suoi titoli. A due ore dall’apertura degli scambi il Ftse è stato dato in crescita dell’1,67 per cento a 15.047 punti.Ancora parecchio terreno da recuperare ma sicuramente è un segnale positivo.

I risultati trimestrali forniti agli investitori, hanno risollevato il titolo Impregilo che ha guadagnato terreno attestandosi ad un +3,94 per cento.

Sempre a Milano sono in crescita il titolo Buzzi con un +2,69 per cento, le azioni Autogrill con il +2,63 per cento ed alcuni titoli assicurativi e bancari.

Nel dettaglio viene fuori bene dall’apertura delle contrattazioni Intesa Sanpaolo che guadagna il 2,67 per cento. Va molto bene anche Mediolanum (+2,28 per cento), ma si fa notare anche il +2,05 per cento del Banco Popolare eil +1,76 per cento di Unicredit.

Rallenta invece il titolo Fiat che guadagna soltanto lo 0,91 per cento. Un po’ meglio il titolo Fiat Industrial che fa registrare in apertura un deciso +2,33 per cento.

Tengono bene anche Eni, Enel e Telecom mentre in coda alla classifica Mib resta Bulgari con un modestissimo +0,08%.