Il messaggio INPS n. 2884/2017 ha fornito precisazioni sull’APe Social per coloro che hanno svolto mansioni gravose e lavori usuranti, con particolare attenzione ai lavoratori del settore edile.

Si tratta di un settore nel quale è stata spesso riscontrata difficoltà nel reperire il datore di lavoro con lo scopo di ottenere l’attestazione delle mansioni svolte in via continuativa (modello AP 116) necessaria ai fini della presentazione dell’istanza di accesso all’anticipo pensionistico.

In questa eventualità, precisano l’INPS ed il Ministero del Lavoro, è possibile allegare alla domanda di accesso all’APe Social una dichiarazione sottoscritta dal responsabile della Cassa Edile nella quale risultino i periodi durante i quali è stato iscritto alla Cassa. Nella domanda telematica il richiedente dovrà dichiarare nel campo note (presente nella scelta prodotto) che, stante l’impossibilità di reperire il datore di lavoro, è stata allegata la dichiarazione delle Casse Edili interessate. In questo modo si consentirà ai competenti uffici del Ministero del Lavoro, dell’INAIL e dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro di effettuare le verifiche di loro competenza.

Fonte: messaggio INPS.