L’APe Social e la pensione anticipata precoci introdotte con la Legge di Stabilità 2017 sono entrambe possibilità di uscita agevolata dal mondo del lavoro accessibili ai lavoratori che svolgono mansioni gravose definite nell’allegato C annesso alla legge stessa.

Possono quindi accedere all’APe Social i lavoratori che abbiano svolto mansioni gravose per almeno sei anni in via continuativa e sono in possesso di un’anzianità contributiva di almeno 36 anni.

In merito al requisito dei sei anni di attività gravosa è successivamente intervenuta la Manovra bis (dl 50/2017) introducendo una franchigia di 12 mesi, per cui le mansioni gravose possono essere svolte per sei anni in via continuativa con un intervallo massimo di un anno. Nel settimo anno precedente alla domanda le attività devono essere state svolte per un periodo pari almeno all’intervallo.

Elenco lavori gravosi ammessi ad APe Sociale

I lavori gravosi compresi nell’allegato C della Legge di Stabilità 2017 sono:

  • Operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici;
  • Conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;
  • Conciatori di pelli e di pellicce;
  • Conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante;
  • Conduttori di mezzi pesanti e camion;
  • Personale delle professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni;
  • Addetti all’assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza;
  • Insegnanti della scuola dell’infanzia e educatori degli asili nido;
  • Facchini, addetti allo spostamento merci e assimilati;
  • Personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia;
  • Operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti.