(Finanza.com) Il premier Mario Monti, in visita a Mosca dove ha incontrato Dmitri Medvedev, avrebbe discusso anche delle grandi commesse nell’alta velocità. Secondo quanto riportato dagli analisti di Equita, sarebbe al lavoro una cordata formata da Ferrovie-Unicredit-Impregilo-Ansaldo STS per alcune commesse come la linea veloce Mosca-San Pietroburgo. “Qualche anno fa Ansaldo siglò un accordo con le ferrovie russe ma che finora ha prodotto modesti risultati – scrive Equita nella nota odierna -, ma allo stato attuale restano incertezze sia sulla tempistica che sull’entità”. A Piazza Affari il titolo della controllata di Finmeccanica mostra un ribasso di circa il 3% a 5,375 euro.