(Finanza.com) Le scorte di alluminio nei magazzini mondiali stanno diminuendo sempre più. Ciò potrebbe spiegarsi in parte con un maggiore impiego del metallo nella costruzione di automobili, per ottenere veicoli più leggeri e dal minore impatto ambientale. Una recente ricerca di Ducker Worldwide mostra come la proporzione di alluminio per automobile sia aumentata da 50 a 140 kg dal 1990 al 2012.
Lo studio ha coinvolto oltre 7,6 milioni di auto, il 44,4% della produzione prevista per il 2012, e oltre al contenimento del peso, ha mostrato che la maggiore proporzione di alluminio porterà a una riduzione media nel consumo di carburante pari a 65 litri l’anno. Tra gli oltre 17 milioni di vetture stimate in produzione per quest’anno, la Fiat 500 è quella che conterrà minor quantità di alluminio (74,5 kg) mentre la Land Rover Range Rover ne conterrà più di tutti, 561 kg. In generale, Fiat è la casa automobilistica che impiega meno alluminio per i suoi veicoli, mentre Jaguar guida la classifica per la maggiore quantità di metallo utilizzata in produzione.