Interessante iniziativa del Comune di Milano che mette a disposizione 22 alloggi popolari in affitto a soli 300,00 € mensili per i giovani fino ai 30 anni.

Il progetto, che prende il nome di Ospitalità Solidale, interessa tutti i giovani con età compresa tra 18 e 30 anni, impegnati in attività sociali. La giunta comunale nell’approvare il progetto, definisce le regole per rientrare nel bando di assegnazione. Ovvero i giovani potranno essere studenti, studenti lavoratori, con contratto a tempo determinato, a ritenuta d’acconto occasionale, contratto di stage, contratto di formazione o stage. Il reddito mensile non dovrà superare i 1.500,00 €/mese.

Le attività sociali ritenute idonee per l’ingresso al bando di assegnazione sono di animazione culturale – ricreativa, di dopo scuola, assistenza agli anziani, ausilio alle attività sociali del Comune stesso o ancora di assistenza ai portatori di handicap.

I 22 alloggi oggetti del bando, fanno parte del patrimonio immobiliare comunale, ma dalle dimensioni troppo ridotte per essere destinate alla normale assegnazione da graduatoria (si tratta per lo più di monolocali).

Gli appartamenti interessati sono dislocate nelle zone periferiche della città, e spesso legate alle attività solidali in cui è impegnato lo stesso assegnatario.

Del bando di assegnazione degli alloggi, il loro arredo e mantenimento, si occuperà un ente no profit che sarà individuato dallo stesso Comune di Milano previo bando di concorso.

Dell’interessante iniziativa l’assessore alla Casa Daniela Benelli dichiara: “Con l’assegnazione  degli alloggi a giovani in difficoltà economica, otteniamo il sostegno di giovani in difficoltà economica a causa della crisi che ha colpito il paese, e allo stesso tempo il recupero edilizio e mantenimento di questa fetta del patrimonio immobiliare comunale. Oltre ad un sostegno ulteriore delle attività sociali”.