Windows XP è il prodotto di maggior successo della storia di Microsoft. E’ nato nel 2001, ed ancora oggi è il sistema operativo installato sul 40% dei computer ed il 95% dei Bancomat del mondo… In particolare questi ultimi saranno in balia dall’8 aprile degli attacchi di hacker e virus perché Microsoft non aggiornerà più questo sistema operativo.

Il problema è complicato se si aggiunge che Windows XP fa girare buona parte dei dispositivi POS… Per ora Microsoft ha deciso di prolungare fino a luglio del prossimo anno il suo sistema Antivirus Security Essentials per le banche. Questo però non garantisce la sicurezza totale, soprattutto per i computer installati negli istituti bancari, che non hanno le limitazioni alle movimentazioni di denaro dei Bancomat…

Il passaggio ad un nuovo sistema operativo è complesso perché gran parte dei vecchi computer che usano Windows XP non hanno i requisiti di sistema per passare ai nuovi sistemi Windows, per cui bisognerebbe anche cambiare hardware. Un terzo dei bancomat dovrebbe essere aggiornata entro il limite dell’8 aprile. E secondo il direttore dell’area Trustworthy Computing di Microsoft, c’è il “100%” delle possibilità che gli hacker riescano ad individuare i punti deboli di Windows XP partendo dagli aggiornamenti di Windows Vista, Windows 7 e Windows 8 e applicando un processo di reverse engineering.

Una delle possibilità per le società maggiori è quello di stipulare accordi con Microsoft per garantire costantemente aggiornamenti di sicurezza…

photo credit: Fabio Bruna via photopin cc