Alitalia ha un nuovo piano industriale.
Un piano industriale, si legge nel comunicato di ieri sera della nostra compagnia di bandiera, che “si basa sulla ricerca di una accresciuta efficienza nella gestione delle attività e su un miglioramento della capacità di competere sul mercato anche attraverso una severa riduzione dei costi”.

Il consiglio di amministrazione di Alitalia ha anche deliberato di posticipare al 27 novembre l’aumento di capitale deliberato il 15 ottobre dall’assemblea dei soci. Una proroga che “è stata proposta e approvata anche per consentire a quei soci non rappresentati in cda di prendere coscienza della revisione del Piano”.

Il nuovo piano prevede “la riduzione del numero di aerei a medio raggio, con il mantenimento del numero di ore volate rispetto al 2013 grazie a un miglior utilizzo della flotta. Saranno aumentati i voli internazionali e intercontinentali”. Air France-Klm, pur apprezzandone le revisioni, ha votato contro il piano industriale: la compagnia franco-olandese non vede in esso adeguate misure indirizzate a ridurre i debiti di Alitalia.
Nessun riferimento specifico agli esuberi della compagnia.