È partita ieri pomeriggio dal porto di Bar in Montenegro la prima nave con a bordo 412 vetture 500L prodotte nell’impianto Fiat serbo di Kragujevac. Il trasporto è affidato all’agenzia di navigazione Grimaldi. Ha, così, preso il via l’attuazione dell’accordo sull’esportazione in Italia e in un altro centinaio di Paesi, attraverso il porto montenegrino, delle auto prodotte da Fiat Serbia.

15 mila vetture entro fine anno

Le stime sono che entro la fine dell’anno passeranno dal porto di Bar non meno di 15 mila automobili Fiat prodotte in Serbia, mentre a pieno regime la cifra potrebbe salire sino a 200 mila vetture all’anno. In tal caso a Bar saranno operativi 12 treni alla settimana da Kragujevac. Per il momento, una seconda nave dovrebbe partire martedì prossimo. Il porto di Bar ha investito 650 mila euro nell’operazione di ammodernamento del porto, portando alla creazione di 50 nuovi posti di lavoro. Gli operai che lavorano al terminal per il carico delle auto hanno seguito corsi di preparazione al porto di Anversa.

Il ministro dei trasporti e della marina mercantile del Montenegro Andrija Lompar ha espresso grande soddisfazione per l’avvio dell’operazione di export delle vetture Fiat attraverso il porto di Ba. Secondo il Ministro montenegrino, inoltre, ci sono concrete possibilità che in futuro possano essere creati ulteriori posti di lavoro nel porto.