i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate si chiamano Entratel e Fisconline e consentono di effettuare dichiarazioni, versamenti, registrazioni e calcoli direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate. Che differenza c’è tra i due servizi telematici dell’Agenzia? Fisconline è dedicato a tutti i contribuenti persone fisiche – sono da considerare anche i cittadini italiani residenti all’estero -, così come le società e gli enti che presentano la dichiarazione da sostituti di imposta (modello 770) per non più di 20 soggetti.

Si avvalgono invece di Entratel i soggetti obbligati alla trasmissione telematica di dichiarazioni e atti all’Agenzia delle Entrate – come gli intermediari che possono presentare per via telematica le dichiarazioni dei redditi, le amministrazioni pubbliche, o ancora gli intermediari delegati alla registrazione telematica dei contratti di locazione.

Per richiedere il Pin che vi permette di accedere a questi servizi telematici vi rimandiamo a questo post, perché oggi ci occuperemo delle operazioni che è possibile fare grazie ai servizi telematici del Fisco. Le più importanti sono:
- la ricezione, la modifica e l’invio del modello 730 precompilato;
- il pagamento di imposte, tasse e contributi;
- l’invio di diversi tipi di dichiarazione ed altri documenti;
- la registrazione di un contratto di locazione;
- l’accesso al Cassetto fiscale;
- la comunicazione dell’Iban del proprio conto (bancario o postale) per l’accredito dei rimborsi;
- l’assistenza relativa alle comunicazioni per irregolarità compiute e le cartelle di pagamento.

Nel cassetto fiscale ci sono le dichiarazioni presentate, i dati catastali degli immobili di proprietà, i versamenti effettuati con i modelli F23 e F24, gli atti registrati, i dati dei rimborsi, le comunicazioni delle anomalie relative agli studi di settore.

Senza il Pin si può richiedere il duplicato della tessera sanitaria o del tesserino di codice fiscale, calcolare il bollo auto e il superbollo, verificare la validità di una partita Iva o di un codice fiscale, o calcolare gli importi per la tassazione degli atti giudiziari.