Sister è uno dei tantissimi servizi telematici che l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione degli utenti/contribuenti che ne hanno necessità. Andiamo a scoprire dunque di cosa si tratta e di come è possibile richiederlo per usufruirne.

Sister: a cosa serve il servizio

Attraverso il servizio Sister messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, i professionisti e i privati possono consultare telematicamente le banche dati. Ciò consente dunque di visionare eventuali visure e ricerche catastali e ispezioni ipotecarie.

Sister: come accedere al servizio

Per iniziare ad utilizzare Sister occorre stipulare una convenzione ordinaria con l’Agenzia delle Entrate. Per i professionisti e per gli altri soggetti privati, persone fisiche e persone giuridiche, è invece a disposizione la convenzione con profilo B, che prevede il pagamento dei tributi ipotecari e catastali. L’abilitazione al servizio Sister, valida per la banca dati catastale e quella ipotecaria, è rilasciata in seguito alla compilazione del modulo richiesta di convenzione (disponibile a questo indirizzo). La convenzione può essere inviata soltanto telematicamente e non è dunque consentito farlo in copia cartacea. La richiesta è soggetta ad approvazione da parte dell’Ufficio Servizi in Convenzione ad Enti dell’Agenzia delle Entrate.

Per qualsiasi tipo di informazione o di assistenza in merito al servizio è inoltre possibile telefonare al numero verde 800/219402 dedicato alla risoluzione di problemi di carattere generale e tecnico.