(Finanza.com) Aegon, compagnia olandese specializzata in assicurazioni e pensioni, è scivolata del 37% negli utili del secondo trimestre, a 254 milioni, a causa di una spesa da 265 milioni di euro legata a prodotti unit-linked. Gli utili sottostanti sono però saliti del 10% a 443 milioni di euro grazie a tagli nei costi, aumento del giro d’affari e cambio favorevole. La compagnia ha anche riportato un dividendo di interim di 10 centesimi e depositi in aumento del 45% a 9,8 miliardi di euro grazie soprattutto alla crescita negli Usa. Al momento il titolo ad Amsterdam è scambiato a 4,22 euro in rialzo del 5%, posizionandosi tra i migliori titoli dei listini europei.