UPDATE 9 aprile 2013: smentita qualunque trattativa miliardaria con Google

Google sarebbe pronta a sborsare un miliardo di dollari per WhatsApp, l’arcinota app di comunicazione disponibile per tutti i modelli di smartphone.
Lo si è appreso da fonti vicine al colosso Web riportate da Digital Trends, secondo le quali Google vorrebbe a tutti i costi colmare l’eterna lacuna nel campo della messaggistica personale, segmento nel quale Microsoft è ormai ‘coperta’, attraverso Windows, da Skype, soffiata proprio a Mountain View, e Facebook sta andando benissimo con il suo Messenger.

Il mercato di riferimento. Il mercato della messaggistica mobile è in costante crescita. A colpi di ribassi di prezzi, servizi quali Nibuzz, WeChat e Tango stanno conquistando sempre più utenti e guadagni, ma è WhatsApp la realtà che ‘ingolosisce’ più di tutti, in quanto attiva in oltre 100 paesi e 750 reti mobili e con un numero di utenti in aumento costante: a Capodanno, ricordiamolo, il servizio ha messo a segno il record di 18 miliardi di messaggi scambiati in un giorno.

Le trattative. Secondo le fonti richiamate da Digital Trends, le trattative, aperte da ormai più di un mese, si sarebbero dilungate perché WhatsApp mirerebbe ad ottenere una cifra ancor più alta di quella offerta da Google, soprattutto ora che l’app sta conquistando sempre maggior popolarità, grazie anche alla possibilità di scambiare messaggi e file multimediali tra smartphone per un anno a meno di un euro di abbonamento, e che inizia ad intravedere dei fatturati annui intorno ai 100 milioni di dollari grazie alle partnership siglate fino ad oggi.
Se una grossa fetta degli utenti WhatsApp confluisse dentro Google+, il social network di Big G, sottolinea DT, si riaprirebbe la competizione con Facebook anche sul versante messaggistica.

Photo credit: Grafixar from morguefile.com