L’offerta sembra essere proprio un grande affare, acquistando una carta di credito prepagata è possibile ottenere sconti sulla benzina fino al 40%. E’ un’iniziativa della Bank Of Fuel della B.O.F. Italia Srl di Savona. All’inizio se n’è parlato in rete e sui social network, ma negli ultimi giorni, a quanto sembra, l’offerta è arrivata anche nella cassetta della posta di tanti italiani, con un volantino accoppiato ad un bollettino precompilato

Ci possiamo fidare? Per molti motivi si possono nutrire diversi dubbi sull’acquisto di queste carte di credito. Il primo e più evidente è che secondo l’Aci il 58% del prezzo della benzina – ed il 52% di quello del diesel – è rappresentato da tasse – accise più Iva. E a questa voce bisogna aggiungere il costo della materia prima, che qualcuno stima in media nel 35% del prezzo finale. Pur ammettendo qualche errore diventa difficile capire come sia possibile ottenere sconti sulla benzina fino al 40%…

Un altro aspetto che getta più di un’ombra sulla compagnia è che se si visita il sito istituzionale della MasterCard (le carte prepagate sfoggiano questo logo), sulla homepage si può leggere questo messaggio: MasterCard non intrattiene alcun tipo di relazione commerciale o economica con la società B.O.F. ITALIA S.r.l., operante con la denominazione commerciale di “Bank of Fuel”. Inoltre MasterCard non autorizza in alcun modo i prodotti pubblicizzati da “Bank of Fuel”.

I dubbi sono alimentati anche da una presa di posizione della Ip, che ha preso le distanze dalla Bank of Fuel, le sue carte “non sono accettate nei nostri punti vendita”. Insomma anche se lo sconto è allettante io non comprerei questa carta di credito…


photo credit: srgpicker via photopin cc