Ci sono diverse registrazioni di partita doppia relative all’accantonamento TFR. Ogni mese bisogna registrare i versamenti alla tesoreria INPS: Accantonamento TFR a Debiti vs. Fondo Tesoreria INPS (per il TFR al fondo tesoreria Inps, riguarda i datori di lavoro del settore privato che abbiano alle proprie dipendenze almeno 50 addetti, e i cui dipendenti abbiano manifestato la volontà di mantenere in tutto o in parte il TFR in azienda). All’atto del trasferimento delle somme all’Inps si costituisce un credito verso lo stesso istituto, che si può registrare così: Crediti vs. Inps c/Tfr Fondo Tesoreria a Banca c/c.

Per il TFR che va a fondi di previdenza integrativa diversi dal precedente, bisognerà invece effettuare la seguente registrazione: Accantonamento TFR a Debiti vs. Fondo Previdenza integr. Se ci sono degli interessi da pagare a seguito di versamenti posticipati : Interessi passivi di mora a Diversi
Debiti vs. Fondo Tesoreria INPS
Debiti vs. Fondo Previdenza integr. diversi

Alla fine dell’anno bisognerà registrare la quota di TFR maturata in ditta e la rivalutazione delle quote maturate negli anni passati. Le relative scritture in partita doppia sono: Accantonamento TFR a Fondo TFR, Fondo TFR a Fondo imposte differite (serve per registrare la relativa imposta sostitutiva) e Fondo TFR a Oneri previdenziali (con questa scrittura viene contabilizzato il recupero del contributo fondo pensioni 0,50%  sul TFR maturato).