(Finanza.com) A2A positiva a Piazza Affari, dove guadagna circa lo 0,50% a 0,385 euro, quando mancano due giorni alla presentazione del piano industriale 2012-2015. A detta di Equita il nuovo business plan “sarà focalizzato sulla riduzione del debito, attraverso il controllo dei capex, possibili dismissioni e cessioni di quote di minoranza”. La sim milanese prevede una crescita media dell’Ebitda 2011-2015 del 4,5% e un rapporto debito/Ebitda in calo a 3,4 volte da 4,2 volte del 2012, con capex medi annui di 390 milioni di euro ed un payout del 55-60%. “Il titolo è cheap – spiega il broker – e l’interesse sarà guidato dalla visibilità sulla politica di dividendi, perseguibile da una effettiva riduzione del debito attraverso aggregazioni nel settore o cessioni”.