Da oggi in poi il modello 730 per la dichiarazione dei redditi sarà ricevuto dai contribuenti già compilato, senza la necessità, dunque, che ci si debba recare presso un patronato. Dipendenti e pensionati si vedranno recapitare il modello direttamente a casa: sarà infatti l’Amministrazione finanziaria a compilarlo in ogni sua parte, utilizzando i dati di cui è in possesso. Al contribuente non resterà dunque che accertare l’esattezza di quanto indicato e di pagare eventuali somme dovute all’Erario.

Per quanto riguarda il tipo di dati che saranno già inseriti, in una prima fase essi saranno alquanto essenziali: si tratterà soprattutto di dati in merito all’anagrafica tributaria del contribuente. Fra questi ultimi saranno presenti anche i dati inviati da soggetti terzi – come ad esempio, banche, enti previdenziali, assicurazioni, sostituti d’imposta. In seguito, dal 2016, servendo della tessera sanitaria, vi sarà modo di poter disporre di un maggior quantitativo di informazioni.

La dichiarazione sarà pubblicata online entro la data massima del 15 aprile: da quel momento il cittadino contribuente potrà controllarla e scegliere fra due opzioni: accettarla così com’è oppure provvedere a modificarla. In quest’ultimo caso però, dovrà avvalersi dei Caf e dei commercialisti abilitati e avrà tempo fino al 7 luglio. Entro tale data la dichiarazione dei redditi dovrà infatti essere presentata.

In merito ai controlli che verranno effettuati da Caf e professionisti abilitati, questi saranno soggetti ad un ulteriore controllo, per accertare che eventuali dati sbagliati non siano stati forniti con una chiara intenzione di dolo. In assenza di dolo, in tutti i casi in cui la documentazione presenti delle carenze o degli errori, l’Agenzia delle Entrate può chiedere integrazioni e chiarimenti e vi saranno 60 giorni di tempo per trasmettere in via telematica la documentazione necessaria. Altri 60 giorni di tempo sono altresì previsti per il pagamento delle somme previste dopo l’effettuazione del controllo.

(photo credit by: Infophoto)