Secondo passaggio in parlamento per il 730 precompilato. La legge delega è stata modificata dal Consiglio dei ministri per recepire le osservazioni delle commissioni parlamentari. Per il presidente della commissione Finanze della Camera Daniele Capezzone, il nuovo passaggio alle camere sarà “sprint“, anche se “per verificare se le osservazioni formulate prima della pausa estiva siano state correttamente recepite dal Governo“.

La stessa legge delega prevede questa procedura, visto che prevede altri dieci giorni al parlamento per esprimere un nuovo parere. L’obiettivo è quello di arrivare a mettere la parola fine entro la metà di ottobre. Arrivare dopo significherebbe non dare il tempo all’Agenzia delle Entrate per fare le cose – dovranno compilare la dichiarazione per venti milioni di contribuenti

Se il contribuente non modificherà il 730 precompilato non ci saranno controlli successivi del fisco. Se al contrario la dichiarazione arriverà dopo una modifica presentata da un Caf o un professionista abilitato – che dovrà apporre  il visto di conformità.

Se l’Agenzia delle Entrate dovesse riscontrare degli errori nella compilazione della dichiarazione – che dovessero comportare un aumento dell’Irpef -, le sanzioni non saranno più a carico del contribuente – se non c’è dolo da parte sua – ma addebitate al Caf o al professionista.

Nel decreto – come sempre accade – c’è anche dell’altro. Come la cancellazione della responsabilità solidale negli appalti, perché come dice il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupise un sub-appaltatore non versa le ritenute Irpef dei dipendenti, la ditta appaltatrice non può essere chiamata a rispondere in solido di questa mancanza. Mi sembra giusto che il rischio di impresa ognuno lo assuma per sé“.

Viene anche data all’Agenzia delle Entrata la possibilità di controllare le imprese fallite fino a cinque anni dopo la loro cancellazione dal registro delle imprese. Nuovi poteri che si aggiungono alla possibilità per il fisco di osservare per cinque anni – e non più tre – le imprese in perdita sistemica.

LEGGI ANCHE
730 precompilato: il problema della responsabilità per Caf e professionisti
730 precompilato: termini di consegna e spese sanitarie