Cosa devo fare per scaricare il 730 precompilato dal sito dell’Agenzia delle Entrate? Il primo passo da compiere è quello di chiedere il Pin al sito dell’Agenzia delle Entrate. Questo passaggio si può compiere in tre modi. La via più breve è collegarsi al sito e quindi cliccare su Servizi online, poi su Servizi fiscali,  Servizi con registrazione, Registrarsi, Registrarsi su Fisconline. L’ultimo passaggio prima di passare alla registrazione della nostra posizione è quella di scegliere tra Persone fisiche / Persone fisiche in possesso della Carta nazionale dei servizi / Cittadini residenti all’estero.

A seconda di quello che sceglieremo cambieranno i dati che dovremo fornire. Se scegliamo l’opzione più comune – persone fisiche – dovremo indicare, oltre al codice fiscale, anche alcuni dati relativi alla dichiarazione dei redditi che abbiamo presentato l’anno scorso – essenzialmente bisogna indicare quale modello di dichiarazione abbiamo presentato, attraverso quale canale, e che reddito abbiamo dichiarato. Questi dati non vengono richiesti se si sceglie la registrazione Persone fisiche in possesso della Carta nazionale dei servizi, perché in questo caso i tuoi dati sono già presenti nel sistema.

Una volta terminata la nostra registrazione, il sistema fornisce direttamente online la prima parte del Pin. Per motivi di sicurezza, la seconda parte del codice di accesso verrà inviata per lettera al domicilio conosciuto del contribuente – considerate che mediamente ci vogliono un paio di settimane. Visto che solo dopo aver ricevuto questa seconda parte sarà possibile accedere ai servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate – e quindi si potrà scaricare il nostro 730 precompilato – conviene muoversi in tempo.

In alternativa al passaggio online, si può chiedere il codice Pin sia agli uffici dell’Agenzia delle Entrate sia attraverso il numero verde 848.800.444. Anche in questi casi la seconda parte del codice ci verrà consegnata via posta – per cui anche in questi casi vale il consiglio di muoversi con una certa celerità. Io non l’ho provato, ma a quanto sembra si può accedere ai servizi telematici anche con le credenziali dispositive necessarie ad operare sul sito dell’Inps, per cui chi ha queste credenziali non dovrebbe fare tutti i passi che vi abbiamo scritto sopra.